Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ultner Höhenweg

Si tratta di un percorso escursionistico ed alpinistico per camminatori irriducibili, da suddividere in due o tre giorni a seconda delle proprie condizioni fisiche, per esplorare la testata della valle di Ulten.
Il paesaggio è grandioso e molto vario; facilita l´orientamento la segnaletica unitaria, costituita quasi per intero dal numero 12.
Si comincia con una salita assai lunga sul versante soleggiato, prima fra i masi, pio sui prati alti, e quindi nella foresta secolare, per raggiungere la baita Schusterhüttl. Dopo estesa traversata di malga in malga si arriva al Rifugio Conziani al Lago verde, giá oltre i 2.500 metri (possibile pernottamento). Si continua scavalcando una cresta a 2700 metri, per potere infine rifocillarsi e riposarsi nel Rifugio lago Corvo al passo di Rabbi (confine col Trentino), dopo aver marciato per 10 ore (senza contare le pause) e superato la metá del percorso; almeno qui è d´obbligo prenottare. Il giorno dopo si compie l´ascensione al Karspitz (2752m), il punto piú elevato del giro, con panorama favoloso. Salito anche il Seespitz e toccato il celeste Lago Trenta, si inizia finalmente la lunga discesa sui pascoli e poi nei boschi per ritornare a San Nicoló, dopo aver macinato in almeno due giorni quasi 50 km in alta montagna, ammirando la flora alpina, la fauna, l´aspra bellezza della montagna primigenia, dimenticando i problemi quotidiani; è un´impresa che costa fatica, ma seduce e da grande soddisfazione.

Itinerario:
Da Kuppelwies si segue sempre, trascurando i bivi, il segnavia 12. Si inizia sulle stradine asfaltate di accesso ai masi, ma presto si passa ai sentieri su prati e nella estesa foresta, per arrivare alla baita Schusterhüttl (2310m, aperta d´estate con ristoro; ore 3.50 dalla partenza).
Ammirata la sovrastante ghiacciata Cima Sternai (3443m), si passa sulla diga, continuando sul 12 per scendere alquanto in una bella conca con laghetti (Auf die Plöder), superare una sell (Auf die Stellen, 2748m) e presso quattro piccoli laghi si annida il Rifugio Lago Corvo (2425m, aperto d´estate, con possibilità di pernottamento; ore 2.20 dal primo rifugio).
Si prosegue con saliscendi sulla cresta toccando il Karspitz (2752m), una prima sella (2496m) ed un valico di confine (Alplahnerscharte, 2424m). Qui si cominica finalmente la discesa, passando accanto al laghetto Alplahnersee (2387m) ed attraversando un varco sotto a Cima Trenta. Si giunge cosí a vasti pascoli con baita “Hinter die Mahder” (2323m) ed alla malga Hinterer Klapfberg (1946m, con ristoro; ore 4.10 dal secondo rifugio).
Attraversando la selva in lieve salita si tocca poi la malga Bichl (1978m, con ristoro); aggirando un costone si passa infine alla malga Auerberg (1647m, con ristoro; ore 1.10 da Klapfberg). Infine si torna al fondovalle sul n.18 che scende a San Nico´, donde si raggiunge Kuppelwies con l´autobus (a piedi in un´ora scarsa).

Tempo complessivo ore 17.30
Lunghezza itinerario 48,3 km
Dislivello in salita 1.607 m
Dislivello in discesa 1.530 m
Sentiero/difficoltà sentiero escursionistico – difficile
Itinerario n. 12/18
 
Vai alla lista
 


 


 
Scopri come arrivare Meteo
Famiglia Holzner
39016 San Nicoló/Val d'Ultimo
Tel. (0473) 79 01 44
Fax (0473) 79 03 87